Uova mimosa

Ecco un antipasto perfetto per festeggiare questo giorno importantissimo per tutte noi donne, per ricordare il sacrificio di quelle donne che si sono battute per conquistare tanti diritti che oggi non avremmo, diritti che molte volte vengono dimenticati e messi in pericolo! Purtroppo questa festa è diventata ormai come tante altre, cioè una festa consumistica!

uova_mimosa

Quindi per festeggiare in compagnia delle amiche l’8 Marzo, preferisco restare a casa: una bella cenetta tra pettegolezzi e risate è l’ideale! E propongo a tutte quelle che come me faranno così un bel menù aperto da questo antipasto, magari con un bel “Risotto mimosa” come primo, un ottimo “Petto di pollo mimosa” come secondo ed una bella fetta di “Torta mimosa” per chiudere in dolcezza!

Passiamo quindi alla ricetta così vi lascio libere di godervi questa giornata!

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 20 minuti

Continua a leggere

Torta mimosa

Come voi tutti saprete, l’8 marzo è la “festa delle donne“.  Originariamente questa festa nazionale serviva a ricordare non solo le conquiste sociali, politiche ed economiche di noi donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che in molte parti del mondo ancora esse subiscono. Purtroppo questo giorno è ormai diventato una festività puramente commerciale, ma spero che per tutte voi non sia così: infatti oggi ho preferito rimanere a casa piuttosto che uscire e sopportare la presenza di quelle “pazze maniache” che sfruttano la festa per farsi riempire di attenzioni e per vedere uno spogliarello!

Ho preferito rimanere a casa, stare in compagnia delle mie amiche e gustarmi una bella fetta di “torta mimosa“, dolce che porta il nome del fiore simbolo di questo giorno dedicato a tutte le donne che hanno lottato per i nostri diritti! Vi riporto quì la ricetta..spero sia di vostro gradimento!

Curiosità: questa torta è chiamata così perchè ricoperta di pezzetti di pan di spagna che ricordano le mimose. Questo fiore che sboccia ai primi di marzo, fu scelto come simbolo della festa della donna in Italia, dalle femministe italiane dell’ UDI (Unione Donne Italiane) che nel 1946 organizzarono la prima festa della donna del Dopoguerra. Probabilmente il dolce nacque proprio in concomitanza di questa scelta e poichè la mimosa, che è un fiore velenoso, non può essere usato come ingrediente, allora si è scelto di riprodurne le sembianze usando il pan di spagna tagliato a pezzetti.

Naturalmente vi sono molte varianti di questa ricetta poichè possono cambiare sia il tipo di frutta che lo sciroppo utilizzati, ma io ho usato l’ananas che personalmente adoro!

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 2 ore ca.

Costo: basso

Ingredienti (per 8 persone):

Per il pan di spagna:

  • 75 gr di farina;
  • 150 gr di zucchero;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 5 uova;
  • 75 gr di fecola di patate;
  • sale.

Per la crema pasticcera:

  • 4 uova;
  • 90 gr di zucchero semolato;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1/2 l di latte;
  • 60 gr di farina setacciata.

Per guarnire:

  • ananas sciroppato;
  • 1 bicchierino di Gran Marnier;
  • succo dell’ananas sciroppato;
  • 200 ml di panna montata.

Continua a leggere