Olio al tartufo bianco: come prepararlo

Abbia già parlato in alcuni precedenti articoli del tartufo e ormai conosciamo questo raro e pregiato frutto della terra, utilizzato per preparare piatti d’alta cucina. Il tartufo bianco è quello più raro, quindi se si vuole avere sempre a portata di mano il sapore di questo tubero dal profumo persistente, la ricetta ideale è sicuramente quella dell’olio al tartufo.

Olio al tartufo bianco: come prepararlo Continua a leggere

Besciamella

Un pò di Storia:

Salsa di base per piatti più elaborati, la besciamella è una delle salse più usate della cucina francese ed italiana (ma è anche diffusa nel mondo anglosassone dove è nota col nome di “Salsa bianca”). Originariamente la besciamella era ottenuta con una lenta cottura di latte, spezie, crema e brodo di carne mescolate, oggi invece si prepara versando un roux, un impasto di burro e farina cotti nel latte caldo o freddo (roux caldo o freddo) e fatti bollire finchè la salsa non diventa densa (la densità dipenderà dalle proporzioni tra farina e burro presenti nel roux e dal tempo di cottura).

Per vedere la comparsa del nome “Besciamella”, bisognò aspettare il 1651 quando François Pierre de La Varenne, cuoco di Luigi XIV, pubblicò il ricettario “Le cuisinier française”, testo fondativo della cucina francese, in cui chiamò così la ricetta per onorare il cortigiano Loius de Béchameil, il probabile creatore.

Ma tutt’ora molti sostengono che la salsa abbia invece origini italiane e che sia una derivazione della toscana “Salsa colla” che fu esportata in Francia da Caterina de’ Medici.

In Italia la besciamella è molto usata nella cucina emiliana, terra natia di molti piatti popolari basati su questo ingrediente: le lasagne, i cannelloni, le diverse varietà di pasta al forno, la pasta ai 4 formaggi e il timballo, ma anche per insaporire piatti di carne al forno, pesce, soufflè, verdure lesse o per guarnire i famosi “vol-au-vent”. Ha usi svariati grazie al suo gusto delicato e allo stesso tempo singolare, infatti si presta bene anche per la preparazione di pasticci di verdure, torte e primi piatti salati. Insomma potete usarla per le ricette più fantasiose! Poi esistono anche alcune varianti della besciamella: sono la salsa Mornay, la salsa Nantua e la salsa Soubise.

Ma passiamo alle cose serie!!

Naturalmente finora vi ho un pò annoiati parlandovi di queste curiosità sulla ricetta di oggi, ma spero di non essermi dilungata troppo e di non aver provocato una fuga in massa di tutti i miei affezionati lettori!!

Ho pensato di pubblicare la ricetta perchè penso che non sempre sia bello cucinare le proprie pietanze con ingredienti ricchi di conservanti e sostanze chimiche quindi, quando è possibile (tempo permettendo..), preferisco preparare da me la besciamella (come pure altri ingredienti base)!! Ora però basta dilungarsi e vediamo di passare alla ricetta!

Difficoltà: molto bassa

Tempo di preparazione: 35 minuti

Ingredienti (per 4 persone, cioè 1 l di salsa):

  • 100 gr di burro;
  • 1 l di latte;
  • noce moscata;
  • sale;
  • 100 gr di farina.

Continua a leggere

Pan di Spagna

Volevo preparare una torta, ma in mancanza del pan di spagna e di negozi aperti nelle vicinanze, mi sono armata di buona volontà, degli ingredienti giusti e ho preparato la base per il mio dolce!

Naturalmente vi avverto che non è molto semplice da preparare per quelle che non hanno molta dimistichezza coi dolci, infatti le mie amiche ci hanno rinunciato dopo la prima sconfitta, ma per fortuna ho seguito la ricetta dettatami al telefono da mamma, alcuni piccoli accorgimenti ed è andato tutto liscio come l’olio!

Il pan di spagna, come ben saprete, è la base per la preparazione di torte farcite di crema e per molte comuni preparazioni (un esempio è la zuppa inglese). Come strumenti avete bisogno di una terrina, una frusta, un setaccio e una teglia rotonda del diametro di 24 cm. Ecco come procedere! Nel caso abbiate dei problemi contattatemi pure!

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 1 ora

Costo: basso

Ingredienti (per 6 persone):

  • 75 gr di farina;
  • 150 gr di zucchero;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 5 uova;
  • 75 gr di fecola di patate;
  • sale.

Continua a leggere

Ricetta base delle crêpes

Come promesso, eccovi la ricetta base delle crêpes (naturalmente in entrambe le versioni)! Appena potrò, proverò a cimentarmi nelle versioni che vi ho elencato quando vi ho parlato delle curiosità sulle crêpes.

Per iniziare, avete bisogno di una scodella, dove preparare il vostro impasto, di un setaccio, di un pentolino, di un mestolo e di una padella antiaderente (o chi ne fosse provvisto, di una padella per crêpes).

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 14 minuticrêpes

Ingredienti per le crêpes:

Per crêpes salate:

  • 250 g di farina;
  • 1/2 litro di latte:
  • 3 uova;
  • 40 g di burro (o olio d’oliva qb);
  • 1 pizzico di sale.

Per crêpes dolci: stessi ingredienti di quelle salate, ma con l’aggiunta di

  • 1 bustina di vanillina;
  • 60 g di zucchero;
  • 1 pizzico di cannella (facoltativa);
  • 1 bicchierino di rhum o cognac (facoltativo).

E ora mettiamoci all’opera!

Continua a leggere