Come scegliere, spellare ed arrostire i peperoni

I peperoni arrosto sono una delle specialità italiane trasversali: da Nord a Sud, passando per il centro, non c’è semplicemente nessuno in grado di rinunciare agli ottimi peperoni arrostiti, magari conservati in vasetto per avere la possibilità  di consumarli anche in inverno.

peperone Ormai si trovano anche al supermercato, anche se i veri amanti di questa specialità  non li trovano in genere di loro gusto. E allora cosa fare di meglio che prepararli in casa?

Vi sembrerà  estremamente complicato, ma una volta letta la nostra guida potrete preparare peperoni arrosto buoni come quelli della nonna. Il tutto ad un prezzo che sarà una frazione di quello che le aziende alimentari cercano di estorcervi per un prodotto che poi, dopo l’assaggio, rivela tutta la sua pochezza rispetto alla sua versione genuina.

Primo passo, scegliere i peperoni

I peperoni sono praticamente l’unico ingrediente di questa preparazione e buona parte del risultato dipenderà dalla corretta scelta degli stessi. Si possono utilizzare diversi peperoni, sia quelli bombati che, preferiti invece al sud, quelli a cornetto.

Quello che è fondamentale per la buona riuscita della spellatura (e del piatto in sè) è la freschezza. Il peperone deve essere ancora turgido, con la pelle ben tesa a intrappolare la gustosissima polpa. In questo modo, una volta cotti sulla fiamma viva, si spelleranno molto facilmente.

peperoni

In caso contrario sarà più difficile avere una cottura omogenea, dato che le parti meno tese della pelle tenderanno a bruciarsi prima e quindi ad impedire una cottura ottimale del peperone.

Come arrostirli?

Su questo punto esistono centinaia di diverse versioni, ognuna con i suoi fautori e con i suoi detrattori. La tradizione li vuole però cotti direttamente sulla fiamma viva, utilizzando un fornello oppure, se si ha la possibilità, un camino o una fornace a fiamma viva.

In questo modo le fiamme andranno a bruciare molto rapidamente la pelle, permettendo al peperone di cuocersi al punto giusto, senza scuocersi per intenderci. Avremo una polpa che è sì cotta, ma che riesce a mantenersi intera anche dopo che l’avremo tagliata nelle tradizionali striscione.

peperoni_arrosto

La cottura diretta sulla fiamma permette di avere quel sapore tipico di <> che è poi una delle caratteristiche principali di questa preparazione, gusto che non è replicabile con la cottura in forno.

Spellare i peperoni

Una volta che il peperone sarà cotto in modo omogeneo parti della pelle che lo chiudono cominceranno a strapparsi, lasciando per il provetto chef qualche punto d’appiglio per eliminare la pelle. La pelle va eliminata con le mani, una volta che i peperoni si saranno un po’ raffreddati, e gli angoli dove questa sarà ancora attaccata con tenacia alla polpa vanno passati con un coltello non affilato dal lato della lama.

Si tratta di un’operazione che richiede una buona manualità e non spaventatevi se i primi peperoni si romperanno. Dopo un po’ prenderete le misure al nostro amatissimo ortaggio e il tutto procederà senza troppi problemi.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *