Lasagna napoletana di carnevale

E dopo tutte queste ricette dolci, direi che è meglio cambiare genere! Ma parliamo ancora di ricette tradizionali del

Carnevale!

lasagne-di-carnevale

Voi vi chiederete sicuramente: ma perchè?? Esistono anche ricette di Carnevale non dolci?? Ebbene si, anche se sono poche! Una di queste è quella per preparare una ricetta tipica napoletana davvero buona, cioè quella della “Lasagna di Carnevale“!

Per questa ricetta mi sono ispirata ad una vecchia ricetta di Anna Moroni che ho trovato tra i miei appunti: ricordo di averla preparata tempo fa in occasione di un pranzo di famiglia e vi assicuro che è buonissima…anche se dopo aver mangiato un piatto di questa lasagna non resta che rimanere inermi sulla sedia per riuscire a digerirlo (eh già..è decisamente da considerarsi un piatto unico vista la quantità di ingredienti del ripieno)!

Però dato che il periodo lo concede, specie perchè dopo Martedì grasso addio abbuffate (per chi è Cattolico parte la Quaresima, quindi molti di voi faranno qualche fioretto, magari rinunciando al loro piatto preferito…), direi che è il caso di approfittare per provare questa ricetta! Anche perchè tra Quaresima e poi eventuale dieta pre-estate non saranno molte le occasioni per permettersi qualche peccato di gola!

Eccovi quindi la ricetta per queste deliziose lasagne!!

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 5 ore circa

Ingredienti:

per il ragù napoletano:

  • 50 gr di pancetta;
  • 100 gr prosciutto crudo;
  • 1 carota;
  • 1 sedano;
  • 1 cipolla media;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio qb;
  • 400 gr di concentrato di pomodoro;
  • 1 bicchiere di vino rosso;
  • 1 kg di primo taglio di maiale;
  • sale qb.

per le polpettine:

  • 200 gr di carne macinata di vitellone;
  • pane raffermo;
  • 1 uovo;
  • noce moscata;
  • olio extra vergine d’oliva (per la frittura);
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato.

per la lasagna:

  • 400 gr di ricotta;
  • 300 gr di fiordilatte;
  • 200 gr di grana grattugiato;
  • 500 gr di reginelle.

Preparazione:

Iniziate con la preparazione del ragù mettendo in una pentola capiente la pancetta, il prosciutto e gli odori sminuzzati assieme alla carne di maiale, che avrete precedentemente legato, e dopo aver versato un pò d’olio, fate cuocere il tutto a fuoco bassissimo girando di tanto in tanto. Continuate finchè gli odori non si saranno consumati per bene.

Adesso versate il vino e continuate la cottura finchè non sarà evaporato completamente. Continuate a far cuocere per un’altra mezz’ora, quindi aggiungete un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro e lasciate soffriggere il tutto sul fuoco finchè il sugo non sarà diventato scurissimo. Ripetete ancora quest’ultima operazione un paio di volte, dopodichè versate il pomodoro restante insieme a due mestoli d’acqua (potete usare anche del brodo).

Lasciate cuocere per almeno 2 ore a fuoco ancora bassissimo, controllando ogni tanto che ci sia ancora acqua a sufficienza: a fine cottura la salsa dovrà essere scurissima, lucida e densa. Aggiungete solo a fine cottura il sale. La cottura del ragù deve essere lunga minimo 4 ore e le verdure devono essere tagliate grossolanamente e alla fine risultare sfatte dalla lunga cottura.

Mentre si cuoce il sugo potete preparare le polpettine: unite in una terrina la carne macinata, l’uovo, il pane, il grana ed un pizzico di noce moscata e mescolate il tutto finchè non avrete un composto omogeneo. A questo punto fate delle palline con questo composto e friggetele in olio extra vergine d’oliva caldo.

Adesso, prima di iniziare con la preparazione delle lasagne, formiamo una cremina unendo in una terrina la ricotta schiacciata con qualche cucchiaio di ragù: la crema dovrà essere omogenea. Inoltre dobbiamo far cuocere per circa 1 minuto le lasagne e le reginelle in acqua bollente salata (a cui si aggiunge 1 cucchiaio di olio), scolarle e posarle su un panno ad asciugare. Nel frattempo tagliate il fiordilatte a pezzetti.

Ora arriva la parte divertente!! Prendete una pirofila rettangolare, stendete sul fondo un pò di ragù, stendere uno strato di reginelle e spargetevi sopra un pò di salsa alla ricotta, grana, fiordilatte, polpettine, salsicce del ragù tagliate a pezzetti e ragù. Ricoprite con le lasagne e continuate con gli strati finchè non finite gli ingredienti, terminando con uno strato di ragù e grana.

Adesso infornate nel forno caldo a 180/200° C per circa 25 minuti, finchè non si colorisce la superficie e non si forma la crosticina. Fate assestare per una decina di minuti fuori dal forno prima di servire.

Solitamente io cucino le lasagne chiudendo la teglia con un foglio d’alluminio in modo che non si asciughi troppo la lasagna e lo tolgo quando mancano circa 5 minuti alla fine della cottura e poi lascio la teglia nel forno spento per altri 5 minuti. Questo le rende più buone e crea quella gustosa crosticina in superficie. E che altro dire? Preparatele e fatemi sapere se vi piacciono!! A domani con la prossima ricetta, buona giornate e come sempre…

BUON APPETITO!!

Related Posts with Thumbnails

4 pensieri su “Lasagna napoletana di carnevale

  1. Pingback: Lasagna napoletana di carnevale | CookingPlanet

  2. Pingback: Lasagna napoletana di carnevale | Le migliori ricette di cucina – Aggregatore Club Macal

  3. Ci sono cresciuta con questa lasagna!! Mio padre (gran cuoco originario della costira amalfitana) a volte la faceva con le reginelle a volte con le zite! Era l'unica cosa che mi faceva fare festa in tavola, visto che non mi piaceva niente… La procedura (dai miei ricordi d'infanzia) potrebbe essere questa. Il mio ricordo è concentrato sulle polpettine… Me la copio…

    • :) spero ti sia piaciuta e che fosse la versione che preparava il tuo caro papà! Se per caso hai qualche ricette che ti interessa naturalmente chiedi! ;) ciao ciao

Rispondi