Crêpes: curiosità

Chi di voi non ha mai mangiato una crêpe alzi la mano (immagino nessuno..)! Ma volete sapere quali sono le origini di questa cialda, che è così diffusa ma altrettanto sconosciuta?

crepes normali

Ebbene, per prima cosa dobbiamo dire che la crêpe è una cialda, morbida e sottile, che solitamente viene cucinata su una piastra rovente e tonda. Simbolo della cucina francese, questa sottospecie di piadina viene farcita con ripieni, sia dolci che salati, e poi è arrotolata su stessa. Presente in Europa con preparazioni simili, in Italia viene detta crespella (anche se originariamente questo nome era attribuito a dei tortelli fritti, salati e dolci).
Ma vediamo di scoprire qualche curiosità su questo piatto..

Carta d’identità della crêpe: curiosità

Pietanza il cui nome deriva dal latino crispus (arricciato, ondulato), ha avuto le stesse origini delle gauffres e di altre preparazioni a cialda, ma nel IX secolo divenne comune l’attuale preparazione con la farina di frumento (nel Medioevo si sostituiva il latte con vino e acqua).

In Francia, i mezzadri le offrivano ai loro padroni, infatti sono per tradizione simbolo di alleanza e amicizia. Inoltre era usanza prepararli il 2 febbraio in occasione della Candelora: mentre li si saltava in padella si esprimeva un desiderio.

Segni particolari

Come abbiamo detto esistono due varianti di questa cialda:

  1. le crêpes dolci vengono preparate con alcune varianti dell’impasto principale e si farciscono con marmellata, salsa al cioccolato, creme, panna, burro e zucchero, liquori e sciroppi, noci, nocciole, mandorle, frutta di ogni tipo e canditi. La variante più famosa di questo tipo di crêpes è la Crêpe Suzette: farcita con salsa all’arancia e infiammata con liquore Curaçao, fu creata nel 1903 dal cuoco francese Escoffier e venne considerata il non plus ultra dei dessert di lusso per tutto il primo ventennio del ‘900.
  2. versione meno comune, le crêpes salate sono molto frequenti nella parte nord occidentale della Francia, dove si usa farina di grano saraceno: dette galette, queste vengono servite con salumi, formaggi, verdure, crostacei, funghi e salse varie. Diventate il piatto più rappresentativo della Bretagna, possono fare da antipasto, spuntino o secondo e molte volte vengono servite con zuppe o minestre e tagliate a striscioline sottili (di solito si usano con un brodo di carne come è usanza in Austria e Alto Adige per la Frittatensuppe).

Per ora è tutto! :) Vi dò appuntamento alle prossime puntate con le varianti della crêpes (appena le pubblicherò potrete arrivarvi anche cliccando da quì sui nomi delle ricette):

  • Crêpes con nutella;
  • Crêpes al cioccolato;
  • Crêpes salate a sorpresa;
  • Crêpes con gelato;
  • Crêpes alle fragole.

Naturalmente se avete altre versioni mi raccomando: suggeritele pure quando commentate ed io sarò lieta di provarle e darvi il mio giudizio (così andrete sul sicuro se ancora non le avete sperimentate..).

Un saluto a tutti i miei lettori e ..

BUON APPETITO!!

Nota: le foto usate in questo articolo sono state prese da internet

Related Posts with Thumbnails

5 pensieri su “Crêpes: curiosità

    • :D grazie..spero solo di riuscire a pubblicare presto le ricette che ho promesso..perchè vorrebbe dire che mi sono fatta una mega scorpacciata di crepes!! :D :D un kiss

  1. Pingback: Le Crepes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *