Granita all’arancia

Come tutti gli anni è arrivata la stagione calda, anche se in questi giorni sembra più inverno che estate nonostante io sia al sud..in ogni caso, nei momenti in cui il tempo smette di fare i capricci, il caldo torna a martoriarci!! Quindi cosa c’è di meglio di una bella bibita ghiacciata per riprendersi? Anche se io preferisco le granite! Ed è da un paio di anni che mi diverto a prepararle in casa (per prenderle al bar bisogna svaligiare una banca….). Questa volta mi ritrovavo sul balcone qualche arancia rimasta in una cassetta che mi aveva portato nonno e dato che il succo naturale d’arancia è il migliore, ho iniziato a spremerle!

Dopodichè ho usato il succo delle arance per preparare un’ottima granita all’arancia, rinfrescante e rigenerante!!

Tempo di preparazione: 2 giorni
Difficoltà: bassa

Ingredienti (per 2 persone):

  • 1/2 litro di succo d’arancia (6 arance circa);
  • 1 l di acqua;
  • 100 gr di zucchero.

Preparazione:

Spremere le arance con uno spremiagrumi e riponete il succo in una caraffa dopo averlo filtrato.

Versata l’acqua in una pentola e fate scaldare sul fornello: appena arriva ad ebollizione, versate lo zucchero (se preferite una granita meno dolce potete ridurre la dose, ma poi con varie prove capirete la dose ideale per voi) e mescolate finchè non si sarà sciolto completamente. A questo punto, spegnete il fornello e fate raffreddare il tutto.

Adesso unite l’acqua al succo d’arancia, versate in un contenitore e ponetelo in freezer per un giorno intero. Passate le 24 ore, togliete il contenitore dal freezer, rompete il ghiaccio che si è formato e ponetelo nel frullatore per tritarlo.

Riponete la vostra granita altre 2-3 ore in freezer, frullate di nuovo e rimettetela in freezer per un’altra ora! Adesso la vostra granita è pronta da sorvire!! Naturalmente questo procedimento è ottimo per ottenere una granita dalla consistenza cremosa, ma se per caso non possedete un frullatore, potete prepararla come facevo io prima di comprarlo: all’inizio non aspettavo un giorno come ho scritto sopra (essendo alle prime armi ancora sperimentavo, ma devo dire che il risultato non era affatto male) ma mettevo in freezer ed ogni ora agitavo il contenitore finchè la granita non iniziava a solidificarsi (se arrivavo tardi cercavo di sbriciolare il ghiccio con un cucchiaio)! Quindi servivo!

Naturalmente noterete che il secondo procedimento è più rudimentale e rapido, ma se procedete come ho spiegato all’inizio avrete una granita davvero ottima!! Provatela e fatemi sapere cosa ne pensate!!  Vi auguro una buona giornata e come sempre..

BUON APPETITO!!

Related Posts with Thumbnails

Rispondi