Teschi di zucchero

Oggi approfitto dell’imminente festa di Halloween per inaugurare due nuove sezioni del mio sito: quella relativa alle ricette internazionali e quella dove pubblicherò le ricette tipiche delle festività (sia italiane che non). Inizio parlandovi di una festività molto importante per il Messico.

Il Giorno dei Morti

Vi voglio parlare di un’usanza che mi ha sempre incuriosita: si tratta di El Día de los Muertos (il Giorno dei Morti), festività tipica del Messico. Questa per molti versi è simile alla festività statunitense di Halloween infatti, non solo i festeggiamenti iniziano alla Mezzanotte del 31 Ottobre, ma sono anche abbondanti in immagini legate alla morte.

Ma le usanze delle due festività hanno origini ed atteggiamenti verso la morte diversi: nelle feste tipiche di Halloween, la morte è qualcosa che deve essere temuto. Ma durante El Día de los Muertos la morte (o almeno i ricordi di coloro che sono morti) è qualcosa che deve essere celebrato. Il Giorno dei Morti è una tradizione vecchia di 3000 anni ed è ancora celebrata in Messico, negli Stati Uniti e nell’America Centrale: nell’antichità gli indigeni credevano che la morte non fosse la fine della vita ma un suo proseguimento e durante il Giorno dei Morti preparavano un altare per le anime dei defunti poichè si credeva che queste avrebbero fatto visita alle loro famiglie.

Questi altari non solo vengono decorati e ornati con oggetti che potrebbero essere utili ai defunti o con loro effetti personali, ma anche con piatti colmi di pietanze per contribuire ad alimentare e nutrire le anime in viaggio.

L’offerta più popolare nel “Dia de los Muertos” sono i teschi di zucchero, tipici del Messico Meridionale e Centrale. Cumuli di teschi di zucchero colorati vengono venduti dai venditori nei mercati all’aperto del villaggio nella settimana precedente il Giorno dei Morti. I crani sono fatti di una miscela di zucchero che è stato pressato in stampi e poi asciugata. In seguito i teschi di zucchero secchi vengono decorati con glassa e a volte con oggetti non commestibili, come stagnola colorata, piume e paillettes.

La ricetta

Di seguito vi riporto una ricetta che ho trovato in rete e che ho intenzione di testare per Halloween anche se solitamente non lo festeggio (la foto è presa dalla rete). Vi serviranno un grande piatto, una siringa per decorare i vostri teschi (anche delle sacche pasticcere vanno bene, anzi sono preferibili se usate diversi colori per decorare i vostri teschi così non dovrete lavare la vostra sacca ogni volta che cambiate glassa), stampi per Sugar Skulls (forma e dimensioni a vostro piacimento. Alcuni sono solo le facce e alcuni includono due parti che si mettono insieme per fare un cranio intero). Inoltre avrete bisogno di una zona non umida per far asciugare i teschi(una volta per seccare lo zucchero nello stampo e una volta perchè si asciughi la glassa) e di qualsiasi altra decorazione che vi piace come stagnola, perline e piume.

Difficoltà: alta

Tempo di preparazione: circa 2 giorni

Ingredienti:

  • Zucchero semolato (Regolatevi per la quantità a seconda di quanti teschi di zucchero farete. Circa 1 tazza per 6 teschi di zucchero piccoli, 4 medi o 1 grande);
  • 2/3 di una tazza di Acqua;
  • 1/2 tazza di meringa in polvere, 1 cucchiaino per ogni tazza di zucchero (aiuta a tenere insieme lo zucchero);
  • 750 gr di zucchero a velo per la glassa decorativa dei teschi;
  • Pasta colorante alimentare per colorare la glassa.

Procedimento:

Per ogni tazza di zucchero semolato, aggiungete 1 cucchiaino di polvere di meringa e 1 cucchiaino di acqua. Impastate con le mani lo zucchero finchè non avrà una consistenza simile alla sabbia del mare fredda. Questa operazione richiede alcuni minuti, quindi siate pazienti. Lo zucchero è pronto quando premendo con il dito rimarrà l’impronta.

Riempite lo stampo con lo zucchero e premete con forza con il palmo della mano. Quando il teschio è pieno e pressato in stampi, utilizzate il dorso di un coltello per togliere lo zucchero in eccesso e appiattire il retro. Premete leggermente un’altra volta la superficie raschiata per lisciarla. Posizionate un piatto piano o qualcosa di piatto sul retro del teschio, tenete il teschio attaccato alla superficie del piatto e girate. Poggiate il piatto sul tavolo e rimuovete delicatamente lo stampo, quindi lasciate asciugare per 12-24 ore.

In un grande mixer, mescolate l’acqua, la polvere di meringa e lo zucchero a velo per circa 9 minuti o finchè la glassa non sia amalgamata. Separate la glassa in piccole porzioni (potete usare dei bicchieri di plastica e dei bastoncini per ghiaccioli per questa operazione) e utilizzate la pasta colorante alimentare per colorare la glassa. Mettete la glassa nella siringa (se usate la sacca, tagliate la punta quando siete pronti per decorare, cercando di fare un buco molto piccolo per iniziare, tanto si può rendere più grande, se necessario).

teschi-zucchero

Usate la glassa per decorare i teschi seguendo la vostra fantasia. Se volete aggiungere stagnola, perline o piume, utilizzate la glassa come colla per attaccarli ma essendo non commestibili attenti a non mangiarli! Naturalmente se usate gli stampi per fare dei teschi interi, usate la glassa per unire le due metà. Lasciate asciugare la glassa fino a che non diventa dura: adesso potete usare i vostri teschi come meglio credete!! Sopra potete vedere un’immagine dei teschi che si trovano in Messico di questo periodo..belli vero? Spero che i vostri risultino altrettanto belli!

Consigli:

  • La polvere di meringa non può essere omessa. Alcune persone usano il bianco d’uovo, ma con risultati alterni. A volte i teschi non si asciugano infatti.
  • Provate a fare i teschi di zucchero in una giornata molto secca. Se fuori è troppo umido, non si possono asciugare bene. Se per caso vi accade, bisogna metterli in forno caldo per 2 ore per vedere se questo aiuta.
  • Per i teschi più grandi, potete scavare un pò la parte anteriore e quella posteriore per rendere il cranio finito più leggero e per poter fare altri teschi. Lasciate che il cranio si asciughi per 2 ore, poi scavate un buco in ogni parte lasciando un bordo di 1/2 pollice solido e piatto intorno al foro per incollare insieme le due metà: in questo modo potete usare un nastro per appenderli in giro per casa.
  • Spruzzate leggermente con acqua lo zucchero se viene troppo secco durante il lavoro.

Spero che i vostri bambini trovino questa ricetta di loro gradimento..e anche quelli che come me sono golosi! Approfitto inoltre per suggerire a tutte le mie lettrici (e anche ai miei lettori) un sito dove potrete trovare degli sfondi davvero belli per abbellire il vostro desktop e per renderlo davvero terrificante (li troverete clickando QUì)!!

Vi aspetto nei prossimi giorni per altre ricette di Halloween e per tante novità e come sempre..

BUON APPETITO!!

Related Posts with Thumbnails

3 pensieri su “Teschi di zucchero

  1. Pingback: Teschi di zucchero | CookingPlanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *