Uovo di Pasqua: cenni storici di una tradizione ormai lontana

L’uovo di Pasqua per grandi e piccini è da sempre legato alla festa cristiana della risurrezione e, insieme alla colomba, è in assoluto il dolce più presente sulle tavole italiane nel periodo pasquale.

uova_di_pasqua_caccia

Ma perché l’uovo di Pasqua è una tradizione così radicata che si ritrova in tutto il mondo?

L’uovo è stata un’acquisizione recente della festa cristiana, ma ha radici antichissime che si perdono nella notte dei tempi. I primi popoli che hanno attraversato la terra si resero conto ben presto che la primavera era la stagione che portava con sé la rinascita dei fiori, dei frutti e degli animali dopo il lungo inverno. Gli uomini cercarono di dare un significato a tutto ciò e videro nell’uovo il simbolo più eloquente di questo miracolo. Continua a leggere

Buona Pasqua 2011!

Pillole Culinarie augura a tutti voi Buona Pasqua e Buona Pasquetta!! Che questi giorni siano per voi pieni di pace..e di belle mangiate in compagnia! :D :D

Naturalmente non andrò in vacanza chi sa dove e quindi in questi giorni vedrete degli articoli molto importanti…tenetevi dunque aggiornati e ANCORA AUGURI!!

E come sempre…

BUON APPETITO!!!

Come riciclare le uova di Pasqua

Scommetto che come ogni anno, tutti voi sarete sommersi da quintali di cioccolata per via delle uova di Pasqua non consumate!

Allora ecco alcune ricette che vi aiuteranno a smaltire la vostra “Fabbrica di cioccolato” casalinga!
Un suggerimento semplice che posso darvi è quello di farne degli cioccolatini:

fondete a bagnomaria il cioccolato aggiungendo un pò di latte,di burro e, se piace, un pò di peperoncino in polvere, riempite gli stampini per cioccolatini e ponete il tutto in frigo per qualche ora. Sicuramente consumare il cioccolato delle uova senza poterlo offrire ai vostri ospiti è difficile, specie se non si hanno bambini in casa, ma con questo espediente farete un figurone ed eviterete di diventare delle “mongolfiere” per svuotare la dispensa da tut0to questo  cioccolato!

Un’altra idea è quella di prendere dei pezzi di cioccolata e metterli in un panino o tra due fette di pane: quale merenda migliore? Ma non è finita!

Ecco un elenco di ricette in cui potrete sfruttare la cioccolata delle uova:

Seguite sempre Pillole Culinarie in modo da rimanere aggiornati sui miei ultimi articoli: potete iscrivervi ai feed RSS oppure seguirmi su FacebookTwitter Pinterest ed anche Google+. Buon divertimento a tutti e come sempre..

BUON APPETITO!!

Moretti al Rhum

Dopo qualche giorno di pausa, eccomi tornata con le ricette per riciclare le uova di Pasqua! Anche se sono passati giorni dalle festività pasquali scommetto che la vostra dispensa ancora sta traboccando di cioccolata!

Allora ecco uno dei tanti rimedi che ho sfruttato in questi giorni per liberarmi da questa montagna di colesterolo, facendo la felicità di quei miei amici a cui ho servito questi dolcetti (ho trovato la ricetta su “Cucina Moderna“, aprile 1996)!

Purtroppo per molte di noi è iniziata la super dieta per poter superare la prova costume, ma non solo potrete sfruttare la ricetta per la gioia dei vostri amici e parenti, ma anche per voi stesse: si sa che è molto difficile resistere ad un bel pezzo di cioccolata, ma non c’è niente di meglio di un dolcetto o di un biscotto per togliersi lo sfizio ogni tanto! Del resto si sa che le diete troppo rigorose sono destinate a fallire! E comunque un pezzetto di cioccolato ogni tanto non può che farci bene, specie contro il colesterolo, per proteggere il cuore e i denti, ma anche per mantenersi giovani, viste le sue proprietà. Inoltre è ottimo per aiutare l’umore e la dieta se preso con moderazione: naturalmente è preferibile il cioccolato fondente che è quello più naturale e magro. Ma parleremo del cioccolato e delle sue proprietà successivamente in un altro articolo. Ora passiamo alla ricetta, perchè già immagino come starete soffrendo nell’attesa!

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 40 minuti circa

Ingredienti:

  • 400 gr di cioccolato al latte;
  • 6 cucchiai di Rhum;
  • 100 gr di nocciole tritate;
  • 200 gr di biscotti secchi.

Continua a leggere