Seppie gratinate

Seppie gratinate

Le seppie gratinate sono un secondo piatto facile da preparare e davvero gustoso, ideale per ogni periodo dell’anno. Chi ama il pesce non può certo esimersi dall’assaggiare uno dei modi più gustosi in cui le seppie possono essere preparate. Questo piatto è una delizia sia per grandi che per i bambini, e può essere abbinato a contorni di vario genere a seconda dei propri gusti. Vediamo come prepararlo.

Ingredienti

Ecco cosa serve per una famiglia composta da 4 a 6 persone:

  • 1 / 1,5 Kg di seppie
  • 200/250 grammi di pane grattugiato, che è l’alleato vincente di questa ricetta.
  • 60 grammi circa di formaggio grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo.
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Nella prima fase di preparazione, bisogna lavare e pulire le seppie, liberandole dalla pelle e dalle interiora. Subito dopo, si dispongono il pane e il formaggio grattugiati, il prezzemolo, l’aglio, con un pizzico di sale e di pepe all’interno di un mixer. Si lascia tritare il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso, al quale si unisce una quantità sufficiente di olio d’oliva extravergine così da rendere l’impasto leggermente morbido.

Di seguito, si farciscono le seppie pulite con il ripieno ottenuto e le si dispongono su una teglia, rifinendole con un qualche filo d’olio e, se piace, con un bicchiere di vino bianco, per lasciarle sfumare nel suo aroma. Si lascia cuocere nel forno a una temperatura tra i 180° e i 200° per circa 30 minuti. Trascorso il tempo, se sono visibilmente indorate e croccanti, le seppie gratinate sono pronte per essere servite in tavola.

Consigli e varianti per le seppie gratinate

I frutti di mare si è soliti condirli con il limone. E se si vuole preparare seppie gratinate al limone? È semplice, se si vuole arricchire la farcia con questo agrume, basta aggiungere la scorzetta di limone a tutti gli altri ingredienti all’interno del mixer.

Invece, se si vuole aromatizzare le seppie con il limone, una volta che sono lavate e pulite, le si lascia a bagno con il succo di limone in una ciotola. Se si vuole eccedere nei peccati di gola, un’idea allettante è l’aggiunta di provola affumicata al ripieno. Basta tagliarla a piccoli cubetti, che si mescolano alla farcia una volta tolta dal mixer.

Le seppie gratinate, accompagnate a una ratatouille di verdure, sono una pietanza ideale da mangiare sia a pranzo che a cena. Inoltre, sono talmente invitanti e leggere che possono essere servite anche come parte di un banchetto “aperitivo” preparato per i nostri ospiti; così da stimolare l’appetito. In questo caso, si consiglia di abbinarle a una bevanda gradevole e stuzzicante, tale da non distogliere la fame dal pranzo o dalla cena.

I ricettari più rinomati prediligono come abbinamento vini bianchi eleganti e intriganti come il Biancara, il Garganeda o il Pico della cantina. Per gli amanti del cocktail, in abbinamento alle seppie gratinate si consiglia di provare il mojito; il suo gusto fresco e olezzante convince sempre; ed è semplicissimo anche da preparare in casa.

Lascia un commento