la ricetta autentica della caponata siciliana

Caponata siciliana, la ricetta originale

La caponata è un contorno a base di melenzane che fa parte della cucina tradizionale siciliana. Si tratta di un insieme di verdure fritte che poi vengono fatte saltare in padella con zucchero e aceto che danno a questo piatto il caratteristico gusto agrodolce che la contraddistingue.

La ricetta della caponata apparteneva anticamente alla cosiddetta “cucina povera”.  Il nome deriva da “capone” che nel dialetto siciliano si riferisce a un tipo di pesce molto pregiato, la Lampuga, che veniva cucinato con un salsina agrodolce e servito solo sulle tavole degli aristocratici. I contadini per rendere la ricetta più accessibile al loro rango sostituirono il pesce con le melanzane, un ortaggio molto più economico e più facile da reperire.

Ingredienti e tempi di preparazione

La ricetta tradizionale della caponata è di facile esecuzione e in fase di preparazione ci vogliono poco più di dieci minuti e anche i tempi di cottura sono molto ristretti, circa dieci minuti. Quindi se abbiamo ospiti a cena che non aspettavamo e vogliamo stupirli con una ricetta veloce ma nello stesso tempo squisita la caponata è di sicuro la scelta migliore.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di melanzane
  • 150 grammi di pomodorini ciliegino o datterino
  • 100 grammi di cipolla
  • 100 grammi di sedano
  • 80 grammi di olive verdi
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai di aceti di vino bianco
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Basilico q.b.
  • 50 grammi fi pinoli (facoltativo)
  • Olio per friggere q.b.
  • 4 cucchiai di passata di pomodori

 

Procedimento per cucinare la caponata siciliana

La prima cosa da fare è lavare e tagliuzzare tutte le verdure a dadini a partire dalle melenzane, poi dividiamo a metà i pomodorini, il sedano e infine tritare finemente la cipolla. Mettere un abbondante dose di olio di arachide o di girasole in una padella e friggere le melanzane. Quando appariranno dorate, con l’aiuto di una schiumarola trasferire i dadini di melanzane in una ciotola e tenerle da parte.

Dopodiché in una casseruola lasciamo soffriggere la cipolla con due cucchiai di olio, aggiungiamo la passata di pomodoro e continuiamo la cottura per un paio di minuti. A questo punto possiamo inserire gli altri ingredienti: il sedano, i capperi, le olive e i pomodorini. Abbassiamo la fiamma e lasciamo sul fuoco ancora 3 minuti prima di trasferire nello stesso tegame anche le melenzane lasciate da parte. Insaporiamo il tutto con le foglie di basilico.

Infine, inseriamo un cucchiaio di zucchero e i due di aceto e a fuoco vivace lasciamo sfumare l’alcol. Un’aggiustatina con un pizzico di sale e se è di nostro gradimento si possono aggiungere i pinoli precedentemente tostati in padella per una manciata di minuti.

Consigli e varianti

La caponata è un piatto che può essere preparato anche prima che arrivino gli ospiti. Basta conservarla in frigo in un recipiente con chiusura ermetica. Addirittura, se la prepariamo durante l’estate, utilizzando le verdure fresche di stagione, la possiamo congelare per l’inverno in recipienti monoporzioni. Questo ottimo contorno si abbina bene a tantissime pietanze, sia di carne che di pesce.